La commissione Finanze della Camera ha approvato all’unanimità l’emendamento, che punta al rilancio dei Piani individuali di risparmio (Pir), rimuovendo i ‘paletti’ introdotti nei mesi scorsi.

Con la cancellazione del comma 112 della legge 232/2016, infatti, il limite alla detenzione di un solo piano di risparmio scatterà solo per le persone fisiche, mentre per Casse private e fondi pensione, verrà meno dal 1° gennaio 2020 il limite di un solo investimento, realizzando quella diversificazione indispensabile per la sicurezza e la buona riuscita di qualunque investimento.

 

Il solo vincolo che resterà in vigore per casse e fondi di previdenza sarà quello di investimenti in Pir per un massimo del 10% dei propri patrimoni.

Per al terza volta in tre anni sui Pir si cambia ancora. Con un ritorno al passato e la cancellazione di quei vicoli introdotti lo scorso anno  che ne  hanno bloccato la raccolta. Nel primo semestre 2019 gli investimenti in Pir si sono ridotti di 350 milioni con una proiezione di meno 700 milioni a fine anno.

Ma cosa sono i Pir? Ricordiamo un attimo le regole :

I pir o piani individuali di risparmio, sono stati introdotti nel 2017, sono “strumenti di investimento” a medio termine che hanno l’obiettivo di convogliare il risparmio privato nelle aziende italiane.

La vera novità per l’investitore è però un’altra, infatti, in cambio del rispetto di alcuni requisiti, l’investitore può ottenere un notevole vantaggio fiscale:

  • non paga le tasse sugli utili e sui proventi degli investimenti;
  • non paga l’imposta di successione sul patrimonio investito

 

Entrando più nel dettaglio il PIR è un contenitore giuridico che può prendere diverse forme: fondo comune d’investimento, gestione patrimoniale, polizza assicurativa o deposito titoli.

L’investimento massimo sul quale poter ottenere l’agevolazione fiscale a vita è pari a 150.000 euro.
Naturalmente ognuno è libero di versare quanto vuole, ma otterrà lo sgravio fiscale al massimo su 30mila euro all’anno.

 

 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *